Skip to content

Le parole chiave del Web 2.0

15 gennaio 2009
il web è partecipazione

il web è partecipazione

Nella Sezione Saggi si trova il primo di una serie di interverventi scritti per mettere un pò d’ordine nella messe di parole, acronimi, etichette che chi si trova ad affrontare le tematiche del web e della sua evoluzione è, suo malgrado costretto, ad interpretare.

web 2.0, enterprise 2.0, crowd sourcing, Information Architecture,User Centered Design, User Generated Content (UCG), blogging e social network, network effect lifestream, microblogging, API (application programming interfaces), SaaS – Software As Services, Agile Project Management e extreme programming, storytelling, cloud computing, social bookmarking, identità digitali, RSS feed, widgets, aggregatori e filtri, tag cloud

solo per citarne alcune.

Vedremo cosa significano, quali strumenti rapresentano, come sono nate, che innovazioni sottendono, quale impatto hanno sul modo di lavorare ed utilizzare gli strumenti di comunicazione basati su internet e quali riflessi hanno sul mondo del lavoro, nella società ma anche nei gusti e nel costume delle persone.

Ovviamente avremo un occhio di riguardo per la Pubblica Amministrazione, ragionando su come sfruttarli al meglio per milgiorare il nostro lavoro e il servizio ai cittadini.

Si cominicia con il Web 2.0

One Comment
  1. 15 gennaio 2009 10:38 am

    Quel “pò” scritto proprio così, con l’accento invece dell’apostrofo, grida altamente vendetta a tutta la didattica della lingua somministrata nel corso dei secoli dall’Alighieri in poi ed, evidentemente, non assimilata!

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: