Skip to content

Sono uno stupido?

24 gennaio 2009
by

Fabio scrive  della sua personale esperienza di migrazione da Microsoft© a Linux

La mia opinione è che la questione dell’ open source e l’uso alternativo alle licenze commerciali di programmi e sistemi operativi sia una battaglia sacrosanta ma piuttosto di retroguardia.

Credo che la vera questione di quest’epoca riguardi piuttosto l’uso (oggi per gioco e domani per lavoro) di tutti quegli strumenti di collaborazione e produzione di contenuti disseminati sui server di tutto il mondo e che raggiungono il nostro computer.

Alzi la mano chi non preferisce aprire un account su Gmail, su pbwiki.com e su  altre piattaforme WEB2.0 piuttosto che fare i conti con server, amministratori di rete, sistemisti, webmaster, programmatori, richieste di autorizzazioni   ecc. ecc.

Dando per scontato che queste piattaforme rispettino la sicurezza e la privacy non stiamo trasferendo inconsapevolmente conoscenza e produttività?

Personalmente – nel mio lavoro – faccio un grande uso di questi strumenti e invito anche i miei colleghi a farlo.

Voi che ne pensate?

Sull’argomento

2 commenti
  1. 27 gennaio 2009 9:40 pm

    Ciao.
    Certo, uso anche io tutto gli strumenti del 2.0 (e non). Gmail, Anobii, pbwiki… Sapendo però che domani o dopodomani potrebbero non esserci più… Non si può “fondare” tutta la comunicazione istituzionale su siti aleatori (per la loro stessa natura “beta”).
    Ezio

    • fcarnera permalink
      28 gennaio 2009 8:00 am

      credo che la questione sia più complicata di così…a fianco del caos ludico e incerto delle applicazioni ‘giocattolo’ di cui facciamo ampio uso (e di cui non paghiamo un euro) si attestano nuovi modelli di business (crisi permettendo) che potrebbero coinvolgere il mondo produttivo e dei servizi. Risparmiare sui costi dell’hardware e del software (nonché del personale tecnico) avendo una ‘potenza di calcolo’ enormemente superiore e a prezzi contenuti potrebbe essere una prospettiva più vicina di quanto si creda. E se io e te facessimo parte della più gigantesca squadra di ‘beta tester’ nella storia del software?

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: