Skip to content

Gli studi di genere sbarcano nelle università romane

2 novembre 2009
by

Aggiornato al 18 novembre 2009

E’ nato il GIO-Gender Interuniversity Observatory, un osservatorio interuniversitario sugli studi di genere, parità e pari opportunità.

I rettori della tre Università di Roma (Sapienza, Roma 3 e Tor Vergata) hanno firmato un protocollo di intesa che verrà presentato ufficialmente giovedì 5 novembre in Campidoglio, in occasione dell’incontro Studi di genere e pari opportunità nella Sala della Promoteca, alle ore 16.30.

Gli studi di genere nascono negli Stati Uniti e si riferiscono alla questione dell’identità sessuale e la sua origine culturale più che biologica. Questione che – c’é da scommetterci – provocherà qualche vivace dibattito dentro e fuori le università.

Ci pare che l’iniziativa cerchi di saldare la cultura e la critica femminista (ma anche omosessuale) con gli aspetti più “sindacali” legati alle politiche delle pari opportunità dentro le università. Quanto questa saldatura sia forte e evidente ai promotori dell’Intesa non mi è molto chiaro e comunque le future iniziative chiariranno questo aspetto.

Rileviamo – al momento – che il sito non è all’altezza dell’ambizioso progetto. Ormai (ma forse è una nostra deformazione professionale) non riusciamo ad associare il termine “osservatorio” senza immaginare un sito articolato e ricco di documentazione, link, articoli eccetera. Aspetti – al momento – non presenti.

Documenti

1. Lectio di Elena Paciotti “Pari opportunità e diritti umani”

[…] che si faccia il possibile perché non si costruisca una nicchia, un rifugio di specialisti, ma un luogo di riflessione e di elaborazione che abbia l’ambizione e la capacità di permeare l’intero mondo accademico e da qui penetrare nella società.

Il documento è disponibile in fomato word sul sito dell’Osservatorio

2. Lettera di un gruppo di docenti rivolta ai candidati alla carica di rettore della Sapienza nella campagna elettorale di un anno fa (Area Forum Sapienza):

Aggiornamento [6 novembre 2009]
La cronaca dell’incontro (via Notizie IN-Campus Tor Vergata)

4 commenti
  1. Michela permalink
    3 novembre 2009 10:41 am

    davvero interessante può essere una bella iniziativa anche se secondo me la sapienza dovrebbe dare più attenzione alla situazione degli studenti lavoratori.. io ad esempio mi sono dopvuta rivolgere ad universitalia per laurearmi nei tempi!!! vi sembra giusto??? il mio prof non era mai disponibile al ricevimento per ciò che riguarda la mia tesi!!!

  2. fcarnera permalink
    3 novembre 2009 2:31 pm

    Probabilmente il tuo sfogo..e’ rivolto ad altro e ad altri…non credo che l’osservatorio abbia competenze su questo. D’altra molte studentesse mamme, lavoratrici eccetera forse… hanno qualche problema in piu’ per proseguire gli studi. Forse un ‘focus’ su questo non sarebbe proprio sbagliato!

  3. 3 novembre 2009 4:37 pm

    Segnalo che le Facoltà di Ingegneria intendono promuovere la presenza femminile negli studi ingegneristici con un bando.

    Le informzioni e il link al bando

  4. gi.malpa permalink
    18 novembre 2009 8:05 am

    Altro resoconto…sul convegno dal Paesedelledonne

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: