Skip to content

Lettere non sparisce

25 gennaio 2010
by

Riporto una vecchia notizia.  Il tempo depura dalla polemica accademico/giornalistica e ci consente di ragionare sulla necessità di non lasciare (solo) ai giornali il racconto di quello che avviene nella nostra Università.

Il 3 dicembre 2009 Repubblica titola un articolo in cronaca: Così cambierà la Sapienza facoltà dimezzate: Lettere sparisce.

L’articolo annunciava che in 45 giorni la Sapienza avrebbe avuto 12 facoltà e 50 dipartimenti. Una scadenza, quella del 15 gennaio, confermata da un’intervista al Magnifico Rettore pubblicata su Libero (“Sei settimane per cambiare l’università“).

Repubblica era venuta in possesso di una ‘mappa’ anche se non ufficiale che ridisegnava le 4 facoltà umanistiche riducendole a due. La denominazione di Lettere e Filosofia non c’era: da qui il titolo sulla ‘sparizione’ di Lettere.

Il professor Franco Piperno, preside della facoltà di Lettere e Filosofia, il giorno stesso, prende carta e penna e scrive ai direttori di Repubblica e Repubblica.it una lettera piuttosto irritata in cui ribadiva che a nessuno era venuto in mente di eliminare la denominazione Lettere e Filosofia.

Giusta la richiesta di rettifica del preside. Va detto che i giornalisti avevano composto l’articolo con tutta la precisione possibile di fronte alle chiacchiere, ai piani fantasiosi, ai desideri e paure mal/represse intorno alla rivoluzione annunciata.  Se il titolo dell’articolo poteva suscitare qualche perplessità  il resto dell’articolo era molto prudente (per quanto possano essere prudenti gli articoli scritti per essere letti!).

Questo è un piccolo assaggio di quello che può avvenire se non si prende in mano il ‘racconto’ di quello che succede nella nostra università, se le diverse posizioni, progetti e dibattiti non trovassero un canale istituzionale per esprimersi.

Già adesso stiamo raccogliendo nei forum, su facebook e sui blog ridde di commenti, timori e veleni. Una comunicazione chiara e trasparente potrebbe  – non dico dissipare – ma almeno chiarire i termini della questione e garantire un sereno passaggio verso il ridisegno della Sapienza.

Documento:

La lettera del preside (PDF) [via lettere.uniroma1.it – nuova finestra]

2 commenti
  1. Genny permalink
    6 febbraio 2010 8:25 am

    Qui cosa ne pensano degli studenti

    http://www.mediazionefsu.it/index.php?topic=16289.0

Trackbacks

  1. Statuto Top-Down « Web Sapienza

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: