Skip to content

Mail istituzionale studenti: la risposta di Psicologia 2

15 marzo 2010

Torniamo sull’argomento posta elettronica. Gli studenti di Psicologia 2 dialogano con la facoltà utilizzando la mail istituzionale. Sull’argomento abbiamo chiesto dei pareri. Oggi la risposta dei colleghi della facoltà.

***

I colleghi di Psicologia 2 tengono a farci sapere che l’utilizzo delle mail istituzionale da parte degli studenti iscritti alla facoltà è procedura consueta già da 4 anni.

Recentemente è stato rinforzato il messaggio sull’home page di facoltà
(“rispondiamo solo agli studenti che ci scrivono dalla mail istituzionale”).

Questo è stato fatto per 2 motivi:

  1. Non tutti gli studenti avevano attivato l’account di posta elettronica (solo il 20%)
  2. Le mail erano spesso scritte senza le necessarie indicazioni: matricola, corso, anno di frequenza. Senza queste indicazioni fondamentali è difficile (se non  impossibile) capire (e risolvere) il problema.

A oggi la situazione è decisamente migliorata.

  • Quasi il 90% di studenti ha attivato l’account di posta elettronica.
  • Le procedure di assistenza alle richieste (domande di tesi, prenotazioni esami eccetera) sono diventate più puntuali.

Riguardo al “comportamento” da tenere nei confronti di studenti che
usano mail diverse, la presidenza ci precisa che la cosa non va intesa
come ‘chiusura’ al dialogo (“non ti rispondo!”) semmai esattamente il
contrario.

Dice Gabriella Scimonelli della Presidenza:

“Se ricevo una mail da un account non istituzionale,  scrivo allo
studente pregandolo di utilizzare lo strumento della posta elettronica
universitaria…Lo studente capisce che lo sto aiutando a risolvere il
problema e quindi collabora volentieri “.

E se la richiesta proviene da un utente che non è della vostra università oppure fa una richiesta che  non è di vostra competenza?

“Le richieste  vengono sempre prese in considerazione e viene sempre risposto a qualsiasi quesito anche se non è strettamente connesso alla Segreteria Didattica. Cerchiamo comunque di indirizzarli agli uffici competenti..”

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: