Skip to content

Alla prova della protesta. Flash mob alla Sapienza

1 giugno 2010
by

Quando a novembre il Magnifico rettore annunciò l’intenzione di ridisegnare i ruoli e i compiti delle facoltà e dei dipartimenti della Sapienza cogliendo lo spirito e la sostanza della riforma Gelmini (riduzione delle facoltà, passaggio delle funzioni della didattica ai dipartimenti – ridotti di numero)  lo fece con l’intento dichiarato di rovesciare il paradigma: università per gli studenti e per la società civile e non dei docenti e dei loro interessi.

Sono passati pochi mesi e il disegno è compiuto. Ci eravamo permessi di osservare che centrare il progetto su studenti e società civile significasse l’apertura di un canale di comunicazione diretto e non mediato. Ora i nodi vengono al pettine e la Sapienza affronta, in forme nuove e originali, le proteste, i dubbi e le perplessità di parte di quegli studenti a cui la riforma è rivolta.

***

Una folta maggioranza di studenti del Corso di laurea di Ingegneria edile-architettura U.E. protesta contro il passaggio del corso alla facoltà di Architettura.  Gli studenti dispiegano tutti gli strumenti a loro disposizione, da un sito web ad un gruppo su facebook. Ieri la protesta è esplosa con il primo Flash mob della Sapienza. Centinaia di studenti armati di Tavole e elmetti da cantiere si sono dati appuntamento al Colosseo. Al suono di un fischietto, gli studenti – in assoluto silenzio – hanno agitato le carte. Dopo qualche minuto hanno riposto i loro progetti e si sono seduti in terra. Infine – sempre in silenzio – si sono incamminati verso la facoltà sollevando le tavole.

La protesta ha attirato l’attenzione di Repubblica che ha dedicato all’evento un servizio con il video dell’evento.

Vedremo se la protesta riuscirà ad ottenere l’obiettivo proposto (un obiettivo – ci parecondiviso anche dai professori del Consiglio d’Area).  Sarà interessante verificare come la Sapienza (che ne ha viste tante!) affronterà questo nuova, colorata, gioiosa mobilitazione 2.0.

One Comment
  1. 2 giugno 2010 2:18 pm

    E’ stato un grande giorno.. quello della Mobilitazione di Ingegneri Edili-Architetti, che dimostrano la loro creatività “architettonica” e organizzazione “ingegneristica”!

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: