Skip to content

Wi-Fi libero. Buona notizia…

6 novembre 2010
by

È notizia di ieri che dal 1 gennaio 2011 sarà liberalizzato l’accesso wireless a internet.

Dal 2005 – dopo gli attentati terroristici a Londra e Madrid – il ministro dell’Interno del tempo, Giuseppe Pisanu predispose alcune norme per il controllo, il monitoraggio e l’archiviazione degli accessi al wi-fi dagli accessi pubblici.

Mentre alcuni osservatori tirano un sospiro di sollievo per la rimozione di una inutile zavorra per lo sviluppo di internet nel nostro paese, altri – sollevano dubbi e perplessità sull’effettiva liberalizzazione. Rinviamo ad alcuni post e articoli usciti in queste ore. In sostanza si sottolinea che ad essere abrogata sarebbe solo la norma che prevede la licenza del questore, mentre rimarrebbero in piedi gli altri obblighi (monitoraggio, archiviazione e rilevamento dei dati anagrafici degli utenti). L’impressione – in attesa di chiarimenti del Ministero dell’Interno, è che prima della scadenza del decreto Pisanu ci si attrezzi per un controllo…meno stringente.

Vi segnalo alcuni commenti sull’argomento:

Il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, in una nota di agenzia, considera la decisione un passo importante per la liberalizzazione e si augura che cadano altri (e meno noti) intralci burocratici.

Insomma, tutto appare ancora confuso e sono molte le perplessità e i dubbi. I giornali farebbero bene a rilanciare questi dubbi invece di entusiasmarsi troppo presto.

Ma a noi l’entusiamo (e la speranza) è concessa: se dal 1 gennaio cadranno le barriere degli accessi, il discorso sul wi-fi universitario (come sapienzawireless e come l’esperienza di Atenei di Roma (vi ricordate?) potrebbe avere nuovo slancio e potrebbe aprire nuovi scenari per l’utilizzo della rete universitaria da parte dei cittadini.

One Comment

Trackbacks

  1. Questa non la capisco « Websapienza blog

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: