Skip to content

Lo sviluppo futuro del web della Sapienza

25 febbraio 2011

Oggi si è svolta la riunione dei webmasters e responsabili dell’identità visiva nella tecnologica sala degli Organi Collegiali. È bello entrare in un’aula per una riunione tecnica e vedere che ogni postazione è dotata di pc. La partenza è buona.

Dopo l’introduzione della prof.ssa Catarci (presidente del Comitato InfoSapienza), viene illustrato il progetto dai componenti del comitato per il web. Conosciamo in anteprima l’home page del nuovo portale d’ateneo. Avrà una struttura completamente diversa dall’attuale. Il nuovo si compone di canali tematici e sfrutterà la capacità comunicativa delle immagini utilizzando una foto-notizia come sotto-home page di ogni canale. Il menu di secondo livello tra l’altro è già esplicitato in home page, così l’utente potrà orientarsi meglio nella navigazione all’interno del sito.

Ci viene spiegato che questa home page è frutto di uno studio effettuato dopo ampie ricerche sui diversi tipi di siti delle altre università italiane e delle più importanti nel mondo. Il risultato, personalmente, mi sembra buono.

Lo sviluppo del nuovo portale è solo all’inizio e sarà suddiviso essenzialmente in 2 fasi: in prima battuta ci si occuperà del portale di comunicazione e successivamente quello dei servizi. È stata scelta come tecnologia per la costruzione del sito un CMS e specificatamente Drupal.

Quindi ci viene comunicato che presto il servizio di hosting offerto su w3 sarà dismesso e che quindi tutti i siti delle strutture periferiche (facoltà, dipartimenti, etc) dovranno gradualmente migrare verso il portale d’ateneo.

Alcuni , dalla proposta di migrare tutti su Drupal, hanno avvertito una “retromarcia tecnologica” rispetto ai loro siti attuali. Altri, seppur appoggiando la scelta di Drupal, erano preoccupati dei tempi. In un periodo come questo, dove, a seguito della ristrutturazione di dipartimenti e di facoltà, praticamente tutti i siti dell’ateneo stanno cambiando o devono cambiare, l’idea di uscire dalla riunione di oggi senza una soluzione pratica, era la cosa che preoccupava un po’ tutti.  Insomma, la sensazione comune che si respirava (e che si è palesata negli interventi) era di perplessità.

Sono stati chiesti dei volontari per la creazione di un Tavolo Tecnico di Progettazione dove varrà decisa la struttura dell’informazione dei vari siti e la navigazione. In un secondo momento verranno affrontate tematiche piu’ tecniche come la comunicazione dei vari db e l’interfacciamento e la creazione dei servizi che il portale offrirà. Molti si sono proposti come volontari.

Le idee ci sono, alcune vecchie, altre nuove… ma ci sono… speriamo che diventino realizzabili al più presto.

4 commenti
  1. 26 febbraio 2011 1:00 pm

    Se non altro tira aria di cambiamento, per fortuna.🙂

  2. 28 febbraio 2011 7:27 pm

    Raccogliamo opinioni e commenti sulla riunione. Abbiamo inviato una mail al comitato editoriale wb per saperne di più.

    • Anto permalink*
      1 marzo 2011 10:25 am

      Io spero che le linee guida sulla struttura dei siti arrivino entro pochi giorni, perche’ la parte difficile per me ora non e’ tanto quella tecnica, ma spiegare al direttore che deve aspettare ancora un po’.

    • Roberta M. permalink
      7 marzo 2011 9:42 am

      finalmente un portale d’Ateneo!!
      Una lodevole iniziativa.. c’era proprio bisogno!!
      Due osservazioni:
      – Sarebbe stato meglio annunciare i lavori in corso soprattutto per evitare alle nuove strutture soluzioni complesse dei loro siti web.
      – Sarebbe stato meglio un questionario mandato alle strutture (webmaster o responsabili della comunicazione) per conoscere lo stato dell’arte, punti di forza o bebolezze di ognuno.
      – Infine bisogna considere la miriade di siti, anche non gestiti dai webmaster di struttura, come siti di master, dottorati, singoli corsi, docenti, eventi ecc…
      Per i primi punti oramai è fatta; per il terzo punto consiglio di avere le idee chiare su come affrontare la questione fin da subito.

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: