Skip to content

L’intendance suivra?

22 aprile 2011
by

Si racconta che il generale De Gaulle, mentre discuteva un piano di battaglia – venne interrotto da uno dei suoi ufficiali che gli chiese: “Mais l’intendance, mon général?”. E il generale: “L’intendance suivra!”.

L’intendance era l’apparato logistico alle truppe (vettovaglie, equipaggiamento eccetera), in una parola l’Amministrazione.

Mi è tornato in mente questo aneddoto proprio in questi giorni.

Chi ha ascoltato la conferenza di presentazione del 14 aprile ha potuto verificare come tutti gli intervenuti (a cominciare dal Magnifico Rettore) abbiano ribadito, con grande efficacia, concetti a noi cari: progettazione centrata sull’utente, dialogo, ascolto, interazione eccetera.
Abbiamo pubblicato la trascrizione dell’intervento del prof. Morcellini come ideale sintesi di un’organizzazione che sceglie di comunicare il cambiamento.

di solito i cambiamenti – sopratutto se dettati dall’alto- non funzionano se non sono intelligentemente accompagnati, direi quasi guidati, messi in scena da un aumento della capacità comunicativa.

Intorno a questo progetto si coagulano alcune pratiche e alcuni ‘precedenti’ che potranno influire positivamente nel processo di cambiamento. Dalla selezione dei webdesigner della Sapienza per il portale, alla chiamata per tesi di laurea sul tema, alla pratica dei Tavoli tecnici e lavoro per piccoli gruppi (descritti da Riccardo Tacconi nella nostra intervista).

Nei prossimi giorni daremo il nostro contributo di osservatori e utenti e proveremo a dare il nosro parere alla preview del sito.

Ma il primo articolo lo vogliamo dedicare all’amministrazione (all’intendance). Alle persone che gestiscono e mantengono i servizi, la burocrazia insomma. È sulla loro capacità di accogliere le innovazioni, di cambiare modalità di lavoro, di confrontarsi con nuovi doveri e nuovi diritti che si gioca la partita.

Se loro non ci seguono…la battaglia è persa.

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: